Posts Tagged ‘LeWitt’

La Densità del Vuoto. Gli Anni ’70 dell’Arte

La mostra, organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi in collaborazione con la Galleria GINOMONTI arte contemporanea di Ancona, vuole dare uno spaccato di quelli che sono stati gli anni ‘70 nel mondo dell’arte, analizzando il fenomeno dell’arte concettuale attraverso gli artisti che ne hanno fatto parte – dai protagonisti storici del concettuale negli Stati Uniti quali Joseph Kosuth e Sol Lewitt e in Italia, come Alighiero Boetti e Gino De Dominicis, agli esponenti dell’Arte Povera da Kounellis a Pistoletto a Zorio, fino ad arrivare ad Ontani – con la volontà di rendere lo straordinario fermento di ricerca che ha percorso quegli anni. In mostra opere di Getulio Alviani, Pierpaolo Calzolari, Mario Ceroli, Michelangelo Pistoletto, Ben Vautier, Mimmo Rotella, Emilio Prini, Daniel Bauren, Joseph Kosuth, Gino De Dominicis, Claudio Cintoli, Ubaldo Bartolini, Joseph Beuys, Vettor Pisani, Alighiero Boetti, Enrico Castellani, Ettore Spalletti, Gilberto Zorio, Jannis Kuonellis, Sol LeWitt, Hidetoshi Nagasawa, Luigi Ontani, Anselmo, Giulio Paolini, Eliseo Mattiacci. La mostra, a cura di Giancarlo Bassotti con testo critico in catalogo di Gabriele Perretta, sarà visitabile gratuitamente fino al 24 settembre.

Palazzo Bisaccioni di Jesi (AN), dal 30 giugno al 24 settembre 2017, ore 9.30-13.00 e 15.30-19-30


La densità del vuoto. Gli anni ’70 dell’Arte – Inaugurazione

Siamo lieti di invitarVi all’inaugurazione della mostra LA DENSITÀ DEL VUOTO – GLI ANNI ’70 DELL’ARTE”, che si terrà venerdì 30 giugno 2017 alle ore 18.00 presso le Sale Museali di Palazzo Bisaccioni di Jesi. La mostra, organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi in collaborazione con la Galleria GINOMONTI arte contemporanea di Ancona, vuole dare uno spaccato di quelli che sono stati gli anni ‘70 nel mondo dell’arte, analizzando il fenomeno dell’arte concettuale attraverso gli artisti che ne hanno fatto parte – dai protagonisti storici del concettuale negli Stati Uniti quali Joseph Kosuth e Sol Lewitt e in Italia, come Alighiero Boetti e Gino De Dominicis, agli esponenti dell’Arte Povera da Kounellis a Pistoletto a Zorio, fino ad arrivare ad Ontani – con la volontà di rendere lo straordinario fermento di ricerca che ha percorso quegli anni. In mostra opere di Getulio Alviani, Pierpaolo Calzolari, Mario Ceroli, Michelangelo Pistoletto, Ben Vautier, Mimmo Rotella, Emilio Prini, Daniel Bauren, Joseph Kosuth, Gino De Dominicis, Claudio Cintoli, Ubaldo Bartolini, Joseph Beuys, Vettor Pisani, Alighiero Boetti, Enrico Castellani, Ettore Spalletti, Gilberto Zorio, Jannis Kuonellis, Sol LeWitt, Hidetoshi Nagasawa, Luigi Ontani, Anselmo, Giulio Paolini, Eliseo Mattiacci. La mostra, a cura di Giancarlo Bassotti con testo critico in catalogo di Gabriele Perretta, sarà visitabile gratuitamente fino al 24 settembre.

Palazzo Bisaccioni di Jesi, venerdì 30 giugno 2017 ore 18.00


Nicholas Bodde – mostra personale

La Galleria GINOMONTI arte contemporanea di Ancona è lieta di presentare la prima personale italiana dell’artista tedesco Nicholas Bodde, nato a New York nel 1962, le cui opere sono regolarmente esposte in importanti gallerie e fiere d’arte internazionali. Il lavoro di Bodde si inserisce nel solco tracciato da artisti come Joseph Albers, Sol LeWitt, Barnett Newman e Mark Rothko: accomunati da uno uso costruttivo del colore e dallo stile minimale e di grande impatto visivo. Le sue opere presentano un’impostazione standard: bande monocromatiche orizzontali, ciascuna di ampiezza e colore differente, sono accostate in modo da esaurire l’intera superficie dipinta. Le restrizioni autoimposte rappresentano tuttavia solo un punto di partenza per la ricerca dell’artista tedesco, la quale è indirizzata alla potenza espressiva dei colori, che egli esalta cercando di trovare gli accostamenti più equilibrati e al tempo stesso avvincenti. Saranno esposte anche alcune tra le opere più recenti, nelle quali Bodde ha iniziato a sperimentare con campiture oblique, investendole di un dinamismo quasi urbano.

Dal 29 agosto al 30 settembre 2015


Nicholas Bodde – Inaugurazione

Sabato 29 agosto, a partire dalle ore 18:00 presso la Galleria di Gino Monti ad Ancona, sarà inaugurata la prima personale italiana dell’artista tedesco Nicholas Bodde, classe 1962, le cui opere sono regolarmente esposte in importanti gallerie e fiere d’arte internazionali. Le opere di Bodde presentano un’impostazione standard: bande monocromatiche orizzontali, ciascuna di ampiezza e colore differente, sono accostate in modo da esaurire l’intera superficie dipinta. A tale rigore geometrico fa da contraltare la potenza espressiva dei colori, che egli esalta cercando di volta in volta di trovare gli accostamenti più equilibrati e al tempo stesso avvincenti. Saranno esposte anche alcune tra le opere più recenti, contrassegnate da campiture oblique fortemente dinamiche.

Sabato 29 agosto 2015, dalle ore 18:00


Sol LeWitt – Inaugurazione mostra, 21 febbraio 2015


Sol LeWitt

La mostra del grande artista americano Sol LeWitt costituisce la prima esposizione che Gino Monti organizza nel suo nuovo spazio espositivo nella bellissima cornice di Piazza del Plebiscito (dopo l’evento di apertura del dicembre scorso dedicato a Gino De Dominicis), dando così al pubblico anconetano (e non solo) la possibilità di apprezzare uno dei protagonisti storici del Minimalismo americano, tra i movimenti che hanno animato la scena artistica internazionale a partire dagli anni Sessanta e Settanta del Novecento. Di Sol LeWitt (1928-2007), artista peraltro legato all’Italia da una lunga frequentazione, verrà proposta un’accurata selezione di opere (scultoree, pittoriche e grafiche) realizzate dagli anni Ottanta ai Duemila, nelle quali l’artista, pur senza negare quell’estetica concettuale ed essenziale improntata a principi di organizzazione modulare di forme elementari, da lui perseguita nelle prime fasi della sua carriera, riscopre il fascino della matita, del disegno, delle combinazioni cromatiche, della fantasia progettuale. La mostra sarà visitabile gratuitamente negli spazi della Galleria (P.zza del Plebiscito, 38), negli orari di apertura previsti (i pomeriggi dal martedì al sabato dalle 17 alle 19:30; venerdì e sabato anche di mattina, dalle 10:30 alle 13:00).

Dal 21 febbraio al 28 marzo 2015


Il minimalismo sbarca ad Ancona con Sol LeWitt

Il Minimalismo sbarca ad Ancona: sabato 21 febbraio 2015, a partire dalle ore 18:00 presso la Galleria GINO MONTI arte contemporanea, sarà inaugurata la mostra del grande artista Sol LeWitt, uno dei protagonisti storici del Minimalismo americano, attivo a partire dagli anni Sessanta e Settanta del Novecento. Di Sol LeWitt (1928-2007) saranno esposte opere (scultoree, pittoriche e grafiche) realizzate dagli anni Ottanta ai Duemila, nelle quali l’artista coniuga il rigore concettuale a un trattamento più libero dei colori e del disegno. Per l’occasione la pianista Virginia Mazzoni suonerà alcuni brani del compositore americano Philip Glass, i cui brani dall’incedere ipnotico e melodicamente seduttivo creano un contrappunto sonoro quanto mai puntuale alle opere di LeWitt. La mostra sarà visitabile fino al 28 marzo.

Sabato 21 febbraio 2015, dalle ore 18.00


Mark Kostabi – “Collezione privata”

Si tratta di una summa di opere che Mark Kostabi, coniugando poesia ed ironia, ha dedicato e realizzato pensando ai grandi dell’arte, solo per citarne alcuni: Andy Warhol, Roy Lichtenstein, Enzo Cucchi, Ubaldo Bartolini, Leonardo Da Vinci, Salvador Dalí, Giorgio De Chirico, Gino De Dominicis, Alighiero Boetti, Sol Lewitt, ed altri ancora.

Dal 7 marzo al 7 aprile 2009


Sol LeWitt

Il nuovo spazio dedicato all’arte contemporanea che si apre a Civitanova Marche, inaugura la sua attività con una mostra dedicata all’artista minimalista Sol Lewitt, di cui sono esposte alcune straordinarie gouache.

Dal 23 settembre al 23 ottobre 2006