Posts Tagged ‘Bartolini’

ARTVERONA 2017 – 13-16 ottobre 2017


La Densità del Vuoto. Gli Anni ’70 dell’Arte

La mostra, organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi in collaborazione con la Galleria GINOMONTI arte contemporanea di Ancona, vuole dare uno spaccato di quelli che sono stati gli anni ‘70 nel mondo dell’arte, analizzando il fenomeno dell’arte concettuale attraverso gli artisti che ne hanno fatto parte – dai protagonisti storici del concettuale negli Stati Uniti quali Joseph Kosuth e Sol Lewitt e in Italia, come Alighiero Boetti e Gino De Dominicis, agli esponenti dell’Arte Povera da Kounellis a Pistoletto a Zorio, fino ad arrivare ad Ontani – con la volontà di rendere lo straordinario fermento di ricerca che ha percorso quegli anni. In mostra opere di Getulio Alviani, Pierpaolo Calzolari, Mario Ceroli, Michelangelo Pistoletto, Ben Vautier, Mimmo Rotella, Emilio Prini, Daniel Bauren, Joseph Kosuth, Gino De Dominicis, Claudio Cintoli, Ubaldo Bartolini, Joseph Beuys, Vettor Pisani, Alighiero Boetti, Enrico Castellani, Ettore Spalletti, Gilberto Zorio, Jannis Kuonellis, Sol LeWitt, Hidetoshi Nagasawa, Luigi Ontani, Anselmo, Giulio Paolini, Eliseo Mattiacci. La mostra, a cura di Giancarlo Bassotti con testo critico in catalogo di Gabriele Perretta, sarà visitabile gratuitamente fino al 24 settembre.

Palazzo Bisaccioni di Jesi (AN), dal 30 giugno al 24 settembre 2017, ore 9.30-13.00 e 15.30-19-30


La densità del vuoto. Gli anni ’70 dell’Arte – Inaugurazione

Siamo lieti di invitarVi all’inaugurazione della mostra LA DENSITÀ DEL VUOTO – GLI ANNI ’70 DELL’ARTE”, che si terrà venerdì 30 giugno 2017 alle ore 18.00 presso le Sale Museali di Palazzo Bisaccioni di Jesi. La mostra, organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi in collaborazione con la Galleria GINOMONTI arte contemporanea di Ancona, vuole dare uno spaccato di quelli che sono stati gli anni ‘70 nel mondo dell’arte, analizzando il fenomeno dell’arte concettuale attraverso gli artisti che ne hanno fatto parte – dai protagonisti storici del concettuale negli Stati Uniti quali Joseph Kosuth e Sol Lewitt e in Italia, come Alighiero Boetti e Gino De Dominicis, agli esponenti dell’Arte Povera da Kounellis a Pistoletto a Zorio, fino ad arrivare ad Ontani – con la volontà di rendere lo straordinario fermento di ricerca che ha percorso quegli anni. In mostra opere di Getulio Alviani, Pierpaolo Calzolari, Mario Ceroli, Michelangelo Pistoletto, Ben Vautier, Mimmo Rotella, Emilio Prini, Daniel Bauren, Joseph Kosuth, Gino De Dominicis, Claudio Cintoli, Ubaldo Bartolini, Joseph Beuys, Vettor Pisani, Alighiero Boetti, Enrico Castellani, Ettore Spalletti, Gilberto Zorio, Jannis Kuonellis, Sol LeWitt, Hidetoshi Nagasawa, Luigi Ontani, Anselmo, Giulio Paolini, Eliseo Mattiacci. La mostra, a cura di Giancarlo Bassotti con testo critico in catalogo di Gabriele Perretta, sarà visitabile gratuitamente fino al 24 settembre.

Palazzo Bisaccioni di Jesi, venerdì 30 giugno 2017 ore 18.00


Orizzonti di senso: Bartolini, Boldrini, Cutini, Giuliani

Stampa

La Galleria GINOMONTI arte contemporanea di Ancona, in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi e con l’Associazione Culturale ART ‘UP, è lieta di presentare la mostra ORIZZONTI DI SENSO: BARTOLINI, BOLDRINI, CUTINI, GIULIANI, che sarà inaugurata sabato 5 novembre 2016 alle ore 18.00 presso la prestigiosa cornice di Palazzo Bisaccioni di Jesi. La mostra accosta le opere di quattro illustri artisti marchigiani contemporanei, Ubaldo Bartolini, Andrea Boldrini, Giorgio Cutini e Giuliano Giuliani, i cui diversi percorsi creativi esemplificano altrettanti, ed egualmente interessanti, modi di declinare la cultura del nostro tempo, nella comune ricerca di nuovi orizzonti di senso per l’uomo nei suoi rapporti con la sua storia, con la natura che lo ospita e con la spiritualità che tutto pervade. L’esposizione, corredata di catalogo con uno scritto di Filippo Focosi, sarà visitabile gratuitamente tutti i giorni, fino al 20 novembre 2016, presso la sala museale di Palazzo Bisaccioni secondo i seguenti orari: 9.30-13 e 15.30-19-30.

Palazzo Bisaccioni di Jesi (AN), dal 5 al 20 novembre 2016


Orizzonti di senso: Bartolini, Boldrini, Cutini, Giuliani – Inaugurazione

Stampa

La Galleria GINOMONTI arte contemporanea di Ancona, in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi e con l’Associazione Culturale ART ‘UP, è lieta di presentare la mostra ORIZZONTI DI SENSO: BARTOLINI, BOLDRINI, CUTINI, GIULIANI, che sarà inaugurata sabato 5 novembre 2016 alle ore 18.00 presso la prestigiosa cornice di Palazzo Bisaccioni di Jesi. La mostra accosta le opere di quattro illustri artisti marchigiani contemporanei, Ubaldo Bartolini, Andrea Boldrini, Giorgio Cutini e Giuliano Giuliani, i cui diversi percorsi creativi esemplificano altrettanti, ed egualmente interessanti, modi di declinare la cultura del nostro tempo, nella comune ricerca di nuovi orizzonti di senso per l’uomo nei suoi rapporti con la sua storia, con la natura che lo ospita e con la spiritualità che tutto pervade. L’esposizione, corredata di catalogo con uno scritto di Filippo Focosi, sarà visitabile gratuitamente tutti i giorni, fino al 20 novembre 2016, presso la sala museale di Palazzo Bisaccioni secondo i seguenti orari: 9.30-13 e 15.30-19-30.

Palazzo Bisaccioni di Jesi, sabato 5 novembre 2016 ore 18.00


Orizzonti di senso: Bartolini, Boldrini, Giuliani

banner HR (782x1024)

La Galleria GINOMONTI arte contemporanea di Ancona, in collaborazione con l’Associazione Culturale ART ‘UP e con il Comune di San Benedetto del Tronto, è lieta di presentare la mostra ORIZZONTI DI SENSO: BARTOLINI, BOLDRINI, GIULIANI, che sarà inaugurata sabato 18 giugno 2016 alle ore 18.30 presso la prestigiosa sede della Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto. La mostra accosta le opere di tre illustri artisti marchigiani contemporanei, Ubaldo Bartolini, Andrea Boldrini e Giuliano Giuliani, i cui diversi percorsi creativi esemplificano altrettanti, ed egualmente interessanti, modi di declinare la cultura del nostro tempo, nella comune ricerca di nuovi orizzonti di senso per l’Uomo nei suoi rapporti con la Natura e con il Sacro. L’esposizione, corredata di catalogo con uno scritto di Filippo Focosi, sarà visitabile gratuitamente fino al 6 luglio 2016 negli spazi della Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto, secondo gli orari di apertura previsti.

Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto, dal 18 giugno al 6 luglio 2016


Orizzonti di senso: Bartolini, Boldrini, Giuliani – Inaugurazione

banner HR (782x1024)

La Galleria GINOMONTI arte contemporanea di Ancona, in collaborazione con l’Associazione Culturale ART ‘UP e con il Comune di San Benedetto del Tronto, è lieta di invitarVi all’inaugurazione della mostra ORIZZONTI DI SENSO: BARTOLINI, BOLDRINI, GIULIANI, che si terrà sabato 18 giugno 2016 alle ore 18.30 presso la prestigiosa sede della Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto. La mostra accosta le opere di tre illustri artisti marchigiani contemporanei, Ubaldo Bartolini, Andrea Boldrini e Giuliano Giuliani, i cui diversi percorsi creativi esemplificano altrettanti, ed egualmente interessanti, modi di declinare la cultura del nostro tempo, nella comune ricerca di nuovi orizzonti di senso per l’Uomo nei suoi rapporti con la Natura e con il Sacro. L’esposizione, corredata di catalogo con uno scritto di Filippo Focosi, sarà visitabile gratuitamente fino al 6 luglio 2016 negli spazi della Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto, secondo gli orari di apertura previsti.

Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto, sabato 18 giugno alle ore 18:30


Bartolini, “Tempo rotondo” – Inaugurazione, 20 febbraio 2016


Ubaldo Bartolini – “Tempo rotondo”

Ubaldo Bartolini - Luna piena - olio su tela, 20x25cm, 2015La Galleria GINOMONTI arte contemporanea di Ancona è lieta di presentare la personale di Ubaldo Bartolini, Tempo rotondo, che sarà inaugurata sabato 20 febbraio 2016 a partire dalle ore 18.00. Uno dei motivi di interesse di questa mostra è legato al formato delle opere esposte – una serie di ventiquattro olii su tela realizzati nel 2015 – insolitamente ridotto (20×25 cm.) per un artista, come Bartolini, abituato a lavorare perlopiù su grandi dimensioni, apparentemente congeniali ad esprimere quell’anelito al sublime della natura da sempre al centro della sua ricerca artistica, e che in queste piccole, deliziose tele si manifesta con singolare, poetica intimità. L’altro aspetto di novità ha invece a che fare con il tema, suggerito dal titolo, che lega tra loro queste ventiquattro opere, ovvero l’idea di offrire differenti versioni dei suoi tipici paesaggi seguendo la rotazione della Terra intorno al proprio asse, dunque indagando i diversi effetti che la luce, nell’arco di una giornata, produce sui soggetti ritratti. La mostra, corredata di catalogo con uno scritto di Filippo Focosi, sarà visitabile fino al 20 marzo 2016 negli spazi della Galleria (P.zza del Plebiscito, 38), secondo gli orari di apertura previsti (mart-sab., ore 17-19:30).

                                                                                febbraio marzo 2016


Ubaldo Bartolini, “Tempo rotondo” – Inaugurazione

Ubaldo Bartolini invito - ridottoSabato 20 febbraio a partire dalle ore 18:00 presso la Galleria di Gino Monti ad Ancona sarà inaugurata la personale di Ubaldo Bartolini, Tempo rotondo. Uno dei motivi di interesse di questa mostra è legato al formato delle opere esposte – una serie di ventiquattro olii su tela realizzati nel 2015 – insolitamente ridotto (20×25 cm.) per un artista, come Bartolini, abituato a lavorare perlopiù su grandi dimensioni, apparentemente congeniali ad esprimere quell’anelito al sublime della natura da sempre al centro della sua ricerca artistica, e che in queste piccole, deliziose tele si manifesta con singolare, poetica intimità. L’altro aspetto di novità ha invece a che fare con il tema, suggerito dal titolo, che lega tra loro queste opere, ovvero l’idea di offrire differenti versioni dei suoi tipici paesaggi seguendo la rotazione della Terra intorno al proprio asse, dunque indagando i diversi effetti che la luce, nell’arco di una giornata, produce sui soggetti ritratti. La mostra, corredata di catalogo con uno scritto di Filippo Focosi, sarà visitabile fino al 20 marzo 2016 negli spazi della Galleria (P.zza del Plebiscito, 38), secondo gli orari di apertura previsti (mart-sab., ore 17-19:30).

                                                                                 Sabato 20 febbraio 2016, dalle ore 18:00