Chi siamo

La Galleria non è più solo lo spazio fisico, la sede stabile dove si fanno le mostre, si organizzano eventi, si ricevono persone, si discute amabilmente di arte seduti in comode poltrone e si sorseggia lo spumantino dell’ultimo vernissage. Nell’era di internet, le idee e le immagini si trasmettono in pochi secondi da un capo all’altro del mondo nello spazio virtuale della rete. Ma anche il gallerista è in continuo movimento, su e giù per lo stivale, avanti e indietro tra l’Europa e gli altri continenti, con la sua automobile carica di opere e speranza, girovagando per fiere o andando a trovare gli artisti nei loro studi, incrociando colleghi e intercettando collezionisti sensibili e curiosi. La Galleria è allora anche quella che gli operatori dell’arte di volta in volta incontrano e attraversano, nel loro percorrere le infinite vie dell’arte.

nuova sede

La nostra sede

Ma ovviamente, anche il più avventuroso viaggiatore alla fine delle sue peregrinazioni deve far ritorno alla sua dimora. Per cui, dopo aver vagato «per mari e monti» (ogni riferimento alla mia precedente Galleria è puramente voluto), ho deciso di trasferire ad Ancona – nel bellissimo centro storico del capoluogo marchigiano – il mio rifugio, la base dove pianificare le strategie artistiche. Qui, nel mio nuovo spazio che si affaccia su Piazza del Plebiscito, “accarezzato” dalla mano benedicente di Papa Clemente XII, accolgo appassionati e collezionisti, e propongo opere selezionate di maestri storicizzati dell’arte del secondo Novecento e dei protagonisti più interessanti dello scenario artistico contemporaneo, approfondendone di volta in volta le poetiche individuali attraverso mostre calibrate e suggestive. Talvolta mi piace anche mischiare un po’ le carte, e accostare artisti di generazioni e formazione diversi, scovando nessi nascosti e creando percorsi espositivi trasversali e variegati.

Se vi siete incuriositi e volete saperne di più, vi invito a fare visita alla nuova sede di Ancona, e ad appuntarvi i recapiti e i riferimenti presenti nella sezione Contatti; e se le proposte artistiche vi hanno stuzzicato sani appetiti, ma siete un po’ pigri e le Marche non figurano tra le vostre prossime mete, contattateci lo stesso, ché la voglia di viaggiare non mi fa difetto.

Gino Monti